Commissione di certificazione dei contratti di lavoro

Presso il Dipartimento di Economia, opera dal 2011 la Commissione di Certificazione iscritta all’Albo Ministeriale delle Commissioni Universitarie di Certificazione con d.m. del 14 marzo 2011 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. (D.D. 25 del 24 marzo 2014)
La Commissione è composta esclusivamente da docenti universitari dell’Università di Roma Tre e di altre Università italiane, nonchè professionisti ed esperti di diritto del lavoro ed ha una competenza territoriale a livello nazionale.

La Commissione svolge attività di consulenza ed assistenza qualificata nella redazione del contratto, così come può controllare ed attestare la regolarità formale e sostanziale di atti e contratti, assicurando elevati standard qualitativi e certezza del diritto tra le parti.
I benefici della certificazione per lavoratori ed aziende non sono limitati al profilo civile, perché la certificazione ha effetti anche di tipo amministrativo, previdenziale e fiscale, assicurando l’opponibilità degli atti e contratti agli organi dell’autorità amministrativa, in particolare agli organismi ispettivi (Ispettorato del lavoro, INPS).
In questo senso la certificazione previene il contenzioso giudiziale in materia di qualificazione del rapporto, perché sia le parti che i terzi che ne abbiano interesse potranno ricorrere innanzi al giudice soltanto per vizi del consenso, per erronea qualificazione del rapporto o per difformità tra il programma negoziale certificato e la sua successiva attuazione.

La Commissione di Certificazione si occupa inoltre di:

  • Certificazione dei contratti in cui sia dedotta direttamente o indirettamente una prestazione di lavoro
  • Accordi e Conciliazione delle controversie di lavoro in sede protetta e soluzione arbitrale delle controversie
  • Trasmissione moduli telematici dimissioni e risoluzioni consensuali
  • Patti modificativi delle mansioni
  • Dimissioni e Risoluzioni
  • Forum permanente dei Professionisti del Lavoro

Tutte le informazioni sono reperibili sulla Link identifier #identifier__83200-1pagina ufficiale della Commissione.

Link identifier #identifier__21807-2Link identifier #identifier__34765-3Link identifier #identifier__43639-5
FRANCESCA ZACCARELLI 02 Settembre 2019